Domande frequenti

Cos'è un olio lubrificante? Qual è quello giusto per il mio motore? Quanto spesso devo cambiarlo? Queste sono alcune delle domande a cui troverai risposta in questa sezione

Riproduci video

Come devono essere conservati e maneggiati i lubrificanti?

Questo video ti offre alcuni suggerimenti su come conservare correttamente i nostri lubrificanti e sfruttarli al meglio. Spiega inoltre le misure di sicurezza da seguire per gestirle in modo sicuro ed efficiente.

Domande frequenti

In generale, un lubrificante è una miscela bilanciata di diversi componenti.

Le funzioni principali del lubrificante sono la riduzione dell’attrito e dell’usura negli accoppiamenti meccanici e l’asportazione del calore.

Esistono lubrificanti con gradi e viscosità diversi, sebbene le loro funzioni abbiano molte somiglianze.

Ridurre l’attrito tra due superfici metalliche.

  • Protegge i componenti meccanici dall’usura e dalla corrosione.
  • Motori puliti e freddi.
  • Agisce da sigillante tra segmenti / pistoni e camicie per evitare fughe di gas all’interno della camera di combustione.

Un lubrificante è classificato come sintetico o minerale a seconda del metodo utilizzato per ottenere il componente principale del lubrificante: l’olio base.

Quando l’olio base è ottenuto attraverso la raffinazione convenzionale del petrolio, è considerato minerale. Quando è ottenuto attraverso processi più complessi (sintesi chimica o altro), il lubrificante è considerato sintetico.

L’origine dell’olio base non è indicativa della qualità del lubrificante. In altre parole, un lubrificante non è né migliore né peggiore solo perché minerale o sintetico. La qualità delle mescole è determinata da prove di laboratorio e motore a cui il lubrificante deve essere sottoposto in fase di progettazione.

Gli oli lubrificanti devono essere in grado di resistere a pressioni elevate nel motore, ma devono anche raffreddare i componenti che vengono a contatto con esso.

Come scegliere il miglior lubrificante? Puoi lasciare la decisione a un meccanico di fiducia, ma se vuoi saperne di più, ci sono alcuni punti che dovresti tenere a mente, quindi dai un’occhiata a questo link.

Non è consigliato, ma se per qualche motivo si devono miscelare oli diversi (ad esempio per riempire il serbatoio), è importante seguire alcune raccomandazioni.

È una buona idea utilizzare un olio con lo stesso livello di qualità di quello attualmente utilizzato nel veicolo e, se possibile, dello stesso produttore. Inoltre, durante il prossimo cambio dell’olio, è una buona idea sostituire il filtro dell’olio.

Sebbene molti lubrificanti possano essere utilizzati sia nei veicoli a benzina che in quelli diesel, alcuni lubrificanti sono progettati appositamente per i motori a benzina e altri per i motori diesel. Dai un’occhiata al nostro motore di ricerca dei lubrificanti per trovare quello giusto per il tuo veicolo.

La viscosità è la resistenza di un liquido allo scorrimento e, nel caso dei lubrificanti, è una caratteristica essenziale di cui tenere conto nella scelta del prodotto più adatto al tuo veicolo.

La viscosità non è indicativa della qualità o dell’idoneità dell’olio. È solo una delle proprietà da tenere in considerazione quando si sceglie un lubrificante. Tuttavia, il livello di qualità è ciò che distingue le proprietà di un lubrificante da un altro. Questi livelli di qualità sono generalmente indicati sull’etichetta.

Non è consigliabile mescolare lubrificanti con diversi livelli di viscosità. Dovresti farlo solo quando veramente necessario, come il rabbocco quando il livello dell’olio è basso. Dovresti usare un olio con lo stesso livello di qualità di quello utilizzato nel veicolo e, se possibile, dello stesso produttore.

L’organizzazione SAE ha stabilito uno standard accettato a livello internazionale basato sulla differenziazione della viscosità a diverse temperature.

Questa classificazione definisce una serie di gradi per gli oli motore e contiene due sottoclassifiche: una indicata con una “W” che si riferisce alle proprietà dell’olio alle basse temperature, e un’altra senza “W” che si riferisce alle proprietà alle alte temperature.

Pertanto, gli oli designati con un grado numerico seguito dalla lettera W (come SAE 10W) o semplicemente con un numero (come SAE40) sono chiamati oli “monogradi”. Al contrario, quelli che sono designati dai due tipi di grado (come SAE 10W-40) sono chiamati “multigrado” perché sono in grado di riunire contemporaneamente proprietà viscosimetriche sia alle basse che alle alte temperature.

L’intervallo di tempo tra i cambi di lubrificante non è lo stesso per tutti i veicoli. Questo intervallo di tempo è determinato dai produttori di veicoli in base al livello di qualità del lubrificante, alle caratteristiche del motore e alle condizioni di utilizzo del veicolo. In generale, è associato a due parametri: chilometraggio o tempo di utilizzo in mesi o anni, a seconda di quale si verifica per primo.

Alcuni veicoli sono dotati di sistemi elettronici integrati che monitorano lo stato del lubrificante per informare il conducente quando è necessario cambiare l’olio.

In nessun caso il riempimento del serbatoio del lubrificante può sostituire un cambio completo di lubrificante poiché non lo rigenera completamente.

Il fatto è che, con l’uso, il lubrificante si degrada e perde efficacia. Una volta superata la sua durata, le sue qualità si alterano e la protezione degli elementi del motore non è più garantita. Pertanto, è necessario cambiare l’olio regolarmente.

Il colore nero del lubrificante non significa che non sia in buone condizioni, ma indica piuttosto che sta funzionando correttamente. La fuliggine e altre impurità vengono generate durante il processo di combustione del motore e il lubrificante deve intrappolarle.

Una delle funzioni del lubrificante è quella di mantenere pulite le componenti interne del motore, per questo nel tempo si scurisce.

Repsol commercializza un’ampia gamma di lubrificanti per soddisfare le esigenze sia del settore professionale che dei singoli clienti, per automobili e motocicli.

Puoi scoprire quale lubrificante è consigliato per il tuo veicolo utilizzando il nostro motore di ricerca dei lubrificanti.

Il programma ADOC è un servizio esclusivo offerto da Repsol ai clienti aziendali. Questo servizio consente di offrire una diagnosi accurata dello stato del lubrificante nei vostri veicoli o macchine basata sull’analisi di un campione di olio usato.

I lubrificanti moderni devono essere sottoposti a prove per certificare che riducono il consumo di carburante o che sono richieste determinate proprietà inerenti a tale caratteristica. Alcune specifiche dei produttori evidenziano le proprietà di risparmio di carburante del prodotto, che vengono solitamente utilizzate per promuoverlo.

Sono lubrificanti progettati specificamente per veicoli diesel dotati di filtri antiparticolato come sistema di trattamento dei gas di scarico. Questi lubrificanti devono avere una composizione adeguata a renderli compatibili con questo tipo di dispositivo.

È un sistema di trattamento dei gas di scarico che riduce l’emissione di particelle nell’atmosfera, in particolare la fuliggine prodotta dalla combustione dei veicoli diesel. I DPF possono deteriorarsi se non vengono utilizzati gli oli corretti. Il catalogo di Repsol presenta un’ampia varietà di lubrificanti compatibili con questo tipo di sistemi, curandoli e allungandone la vita.

Inoltre, con l’obiettivo di ridurre al minimo gli effetti delle nostre operazioni sull’ambiente, Repsol ha implementato un sistema di logistica inversa che ottimizza la vita dei contenitori utilizzati.