ICO sostiene la strategia di decarbonizzazione di Repsol con un prestito di 300 milioni di euro

  • ICO (Official Credit Institute) sostiene la strategia di Repsol per raggiungere emissioni nette zero entro il 2050 con un prestito di 300 milioni di euro per progetti che trasformeranno i complessi industriali dell’azienda in hub multi-energetici.
  • Il progetto è in linea con la strategia 2022-2027 del Gruppo ICO e con il piano di ripresa, trasformazione e resilienza del governo spagnolo.
  • Il presidente dell’Istituto di credito ufficiale (ICO), José Carlos García de Quevedo: “Con questa operazione, ICO rafforza il suo impegno nella finanza sostenibile per promuovere la transizione ecologica e la sostenibilità ambientale, sociale e di governance (ESG) del settore imprenditoriale spagnolo, come stabilito nel suo Piano Strategico 2022-2027.”
  • Il CEO di Repsol, Josu Jon Imaz: “Questo finanziamento sostiene il nostro impegno per la trasformazione industriale, l’innovazione, il mantenimento dell’attività commerciale industriale e la generazione di posti di lavoro di qualità”.

Download documento


L’ICO ha concesso a Repsol un prestito di 300 milioni di euro che sostiene il Piano Strategico 2021-2025 dell’azienda. Questo finanziamento, legato a criteri di sostenibilità, si concentra sulla trasformazione degli impianti industriali di Repsol in hub multi-energetici, in grado di generare prodotti con un’impronta di carbonio bassa, nulla o addirittura negativa, basati sull’innovazione, l’economia circolare e il suo impegno a guidare la produzione di combustibili rinnovabili e idrogeno rinnovabile. Gli investimenti finanziati con questo prestito contribuiranno in particolare ai continui progressi di Repsol nella decarbonizzazione e trasformazione dei suoi complessi industriali nella penisola iberica: A Coruña, Bilbao, Tarragona, Puertollano e Cartagena in Spagna e Sines in Portogallo.

Durante la firma del prestito a Madrid, il presidente dell’Official Credit Institute (ICO), José Carlos García de Quevedo, ha dichiarato: “Con questa operazione, ICO rafforza il proprio impegno nei confronti della finanza sostenibile per promuovere la transizione ecologica e l’impatto ambientale, sociale e di governance (ESG) sostenibilità del tessuto imprenditoriale spagnolo, come stabilito nel suo Piano Strategico 2022-2027.”

Il CEO di Repsol Jon Josu Imaz ha sottolineato: “Questo prestito sostiene il nostro impegno per la trasformazione industriale, l’innovazione, il mantenimento dell’attività industriale e la generazione di occupazione di qualità”.

L’obiettivo di emissioni nette zero di Repsol

Repsol è stata la prima azienda del suo settore a impegnarsi a raggiungere zero emissioni nette entro il 2050 e sta attuando un’ambiziosa strategia di decarbonizzazione. La roadmap dell’azienda prevede obiettivi di riduzione dell’indicatore di intensità di carbonio del 15% entro il 2025, del 28% entro il 2030 e del 55% entro il 2040.

Articolo in lingua inglese e spagnolo

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp