I Platts Global Energy Awards si sono tenuti a New York

Il progetto Kaleidoscope di Repsol vince il premio Tecnologia commerciale dell’anno

  • Il premio ha riconosciuto l’innovativa tecnologia sismica del progetto Kaleidoscope per l’esplorazione di idrocarburi, che ha portato al successo delle campagne di esplorazione 2008 e 2009 di Repsol.
  • A settembre, Repsol è stata anche insignita del premio Energy Company of the Year dal Petroleum Economist Magazine.

Repsol ha vinto il premio Commercial Technology of the Year ai Platts Global Energy Awards per il suo progetto di imaging sismico Kaleidoscope. Il riconoscimento segue la nomina di Repsol a settembre come Energy Company of the Year Award dalla rivista Petroleum Economist.

La cerimonia di premiazione alla presenza di oltre 500 dirigenti del settore si è svolta a New York. Anche il presidente di Repsol Antonio Brufau è stato finalista per il premio CEO of the Year.

Il progetto Kaleidoscope, sviluppato da Repsol in collaborazione con IBM, 3DGeo, la Stanford University e il Barcelona Supercomputing Center, consente a Repsol di generare immagini sismiche più nitide e di elaborarle 15 volte più velocemente rispetto ad altre tecnologie, accorciando i tempi di esplorazione e aumentando le possibilità di successo quando esplorano migliaia di metri sottoterra.

Lo sviluppo e l’uso di questa tecnologia ha posto Repsol all’avanguardia nell’esplorazione in ambienti complessi con un potenziale significativo, come il Golfo del Messico e le acque profonde brasiliane, aiutando il successo esplorativo dell’azienda in entrambe queste aree durante il 2008 e il 2009.

Durante il 2009, Repsol ha avuto un successo esplorativo senza precedenti, riportando un record di 15 scoperte di petrolio e gas, tra cui Buckskin nel Golfo del Messico e Perla in Venezuela, la più grande scoperta del suo genere fatta in tutto il mondo durante quest’anno. Questi ritrovamenti si aggiungono a quelli del 2008, anno in cui l’azienda ha preso parte a 3 delle 5 più grandi scoperte al mondo: Guara in Brasile, Huacaya in Bolivia e Kinteroni in Perù. Tutti hanno contribuito notevolmente alle risorse contingenti di idrocarburi della società, che una volta sviluppate andranno ad aggiungersi alle riserve di Repsol.

La scommessa di Repsol sull’innovazione e la tecnologia l’ha resa leader nell’esplorazione di acque profonde. La società ha raddoppiato la forza lavoro dell’unità di esplorazione e ha acquisito la nave da esplorazione di ultima generazione Stena DrillMax, una delle sole tre navi al mondo che incorpora la tecnologia più avanzata.

Dal 2004 Repsol ha incrementato la propria attività esplorativa, uno dei principali obiettivi del Piano Strategico 2008-2012. La società sta inoltre sviluppando la propria attività di gas naturale liquefatto e consolidando la propria leadership nella raffinazione spagnola mediante l’ammodernamento delle proprie raffinerie in Spagna.

Platts Global Energy Awards

Platts, fornitore leader di informazioni su energia e materie prime, celebra un gala annuale che riceve più di 200 nomination da aziende in oltre 30 paesi. I premi vengono giudicati da una giuria che comprende ministri dell’OPEC, dirigenti di compagnie energetiche e importanti autorità di regolamentazione e accademici.

Fonte: Repsol

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp