Repsol avvia la produzione di gas dal giacimento di Sagari in Perù

  • La produzione totale del blocco 57, dove si trova il giacimento di Sagari, è aumentata del 25% a 5,6 milioni di metri cubi al giorno, equivalenti a un quarto della domanda di gas naturale del Perù.
  • Repsol gestisce il giacimento, che si trova in una delle aree con il più alto potenziale di produzione di gas del Perù, insieme al giacimento di Kinteroni.

Repsol ha avviato la produzione di gas dal giacimento di Sagari, situato nel blocco 57 nella regione del Cusco in Perù, rafforzando la spinta alla produzione di gas della società nella sua strategia di sviluppo delle riserve.

L’inizio della produzione a Sagari porterà ad un aumento del 25% della produzione totale del blocco. A partire da gennaio 2018 produrrà 5,6 milioni di metri cubi al giorno: circa un quarto della domanda totale di gas del Perù.

Il giacimento di Sagari è stato scoperto nel 2012. Repsol detiene una quota del 53,84% e gestisce il giacimento, in partnership con la cinese CPNC con il restante 46,16%.

Il blocco 57 si trova a est della catena montuosa delle Ande, in una delle aree di produzione di gas più prolifiche del Perù. Nelle vicinanze si trova anche il campo Kinteroni gestito da Repsol, in produzione dal 2014.

Repsol è presente nel mercato peruviano da due decenni ed è diventata leader nel settore energetico locale con un coinvolgimento lungo l’intera catena del valore.

Repsol è uno dei maggiori operatori energetici in Perù, che detiene i diritti minerari su quattro blocchi minerali, di cui tre in produzione. Gestisce anche la Pampilla (la principale raffineria di petrolio del paese), ha una rete di oltre 480 stazioni di servizio e partecipa, tra gli altri, ai mercati dei lubrificanti, dei carburanti per aerei e dell’asfalto.

Fonte: Repsol

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp