Repsol fornirà SAF ad Atlas Air e Inditex per l’uso regolare sui voli cargo

  • I voli dall’aeroporto di Saragozza (Spagna) effettuati da Atlas Air per Inditex utilizzano carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) prodotto da Repsol.
  • Atlas Air, quindi, diventa la prima compagnia aerea cargo a utilizzare regolarmente SAF sui suoi voli di trasporto merci in Spagna, segnando una nuova pietra miliare verso la decarbonizzazione del settore aereo.

Download documento


Repsol ha iniziato a fornire carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) ad Atlas Air da utilizzare in tutti i suoi voli con il suo cliente Inditex dall’aeroporto di Saragozza (Spagna). A partire da novembre, Atlas Air incorporerà inizialmente il 5% di SAF in tutti i suoi voli.

Atlas Air, con sede a New York (USA), è quindi la prima compagnia aerea cargo a utilizzare regolarmente SAF sui suoi voli cargo in Spagna, segnando una nuova pietra miliare nel settore aereo. L’iniziativa è in linea con l’impegno delle tre aziende a ridurre la propria impronta di carbonio e raggiungere l’obiettivo di essere aziende a zero emissioni nette. Inoltre, li pone in vantaggio rispetto alle misure di conformità previste incluse nei regolamenti ReFuelEU Aviation che richiedono l’uso del 2% di combustibili rinnovabili nel 2025, del 6% nel 2030 e del 70% nel 2050.

“Con questo accordo facciamo un altro passo avanti nella decarbonizzazione dell’aviazione. Mostriamo che SAF è il futuro, ma anche il presente. Con l’imminente lancio del nostro nuovo impianto di biocarburanti avanzati a Cartagena (Spagna), siamo pronti a fornire al settore il SAF di cui ha bisogno per realizzare le sue ambizioni di decarbonizzazione”, ha affermato Óliver Fernández, Direttore dell’Aviazione Internazionale di Repsol.

“Siamo impegnati a contribuire alla sostenibilità del settore dell’aviazione e apprezziamo questa opportunità di lavorare con i nostri stimati partner Inditex e Repsol”, ha affermato Michael Steen, amministratore delegato di Atlas Air Worldwide. “È fondamentale per il nostro settore lavorare insieme per promuovere una più ampia adozione e disponibilità di SAF, che alla fine avrà un impatto positivo sul nostro settore e sull’ambiente”.

L’accordo mira inoltre a potenziare la produzione locale di SAF, sia in termini di capacità di raffineria che di approvvigionamento di materie prime nelle vicinanze, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del settore dell’aviazione. Aena, responsabile della gestione dell’aeroporto di Saragozza, partecipa in modo proattivo alla promozione e all’integrazione dei carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF) per promuoverne la produzione e incoraggiarne il consumo.

Repsol è un pioniere nella produzione di carburanti rinnovabili per tutti i tipi di trasporto in Spagna. Da 25 anni produce biocarburanti nei suoi complessi industriali e conta già più di 30 stazioni di servizio nella penisola iberica che forniscono ai suoi clienti carburanti rinnovabili al 100%. I carburanti rinnovabili sono un’alternativa ora disponibile per tutti i segmenti dei trasporti e rappresentano la soluzione principale per l’aviazione, il trasporto marittimo e il trasporto stradale pesante che attualmente non hanno una valida alternativa nell’elettrificazione.

Nei prossimi mesi Repsol avvierà il suo primo impianto dedicato esclusivamente alla produzione di biocarburanti avanzati nella penisola iberica e uno dei primi impianti di questo tipo in Europa presso il suo complesso industriale di Cartagena (Spagna). Segnando il prossimo importante traguardo per l’azienda multienergia, Repsol ha investito più di 200 milioni di euro nella costruzione dell’impianto. Avrà una capacità produttiva di 250.000 tonnellate di SAF e diesel rinnovabile all’anno, prodotti da varie tipologie di residui, principalmente olio da cucina usato e scarti dell’industria agroalimentare, e ridurrà di 900.000 tonnellate di CO 2 all’anno.

Nel 2022, secondo la IATA, la produzione totale di SAF in tutto il mondo è stata di 240.000 tonnellate. Nel 2025, in Spagna saranno necessarie circa 120.000 tonnellate per coprire l’obbligo del 2% di RefuelEU Aviation. La produzione del nuovo impianto sarà in grado di coprire tutta la domanda di SAF nella penisola iberica, rispettando l’obbligo fino a quando il mandato europeo non salirà al 3%.

A proposito di Repsol

Repsol è un’azienda globale multi-energia che guida la transizione energetica e si è posta l’obiettivo di arrivare a zero emissioni nette entro il 2050. È presente lungo tutta la catena del valore dell’energia, impiega 24.000 persone, distribuisce i suoi prodotti in più di 90 paesi e ha 24 milioni di clienti.

Per raggiungere zero emissioni nette entro il 2050, Repsol si impegna a seguire un modello che integri tutte le tecnologie per la decarbonizzazione, basato sul miglioramento dell’efficienza, sull’aumento della capacità di generazione di elettricità rinnovabile, sulla produzione di combustibili rinnovabili, sullo sviluppo di nuove soluzioni per i clienti, sull’economia circolare e sul promozione di progetti all’avanguardia per ridurre l’impronta di carbonio del settore.

Informazioni su Atlas Air in tutto il mondo

Atlas Air Worldwide è un fornitore leader a livello mondiale di aeromobili in outsourcing e servizi operativi per l’aviazione. È la società madre di Atlas Air, Inc. e Titan Aviation Holdings, Inc. ed è l’azionista di maggioranza di Polar Air Cargo Worldwide, Inc. Le nostre società gestiscono la più grande flotta mondiale di aerei cargo 747 e forniscono ai clienti la più ampia gamma di aeromobili Boeing 747, 777, 767 e 737 per operazioni cargo e passeggeri nazionali, regionali e internazionali.

A proposito di Inditex

Inditex è uno dei più grandi rivenditori di moda al mondo – con marchi come Zara, Pull&Bear, Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius, Oysho e Zara Home -, che opera in più di 200 mercati attraverso la sua piattaforma online e i suoi negozi. Il suo modello di business integrato è focalizzato sulla soddisfazione delle richieste dei clienti attraverso una proposta di moda di qualità e un’esperienza cliente unica. Il modello logistico di Inditex privilegia il trasporto marittimo e stradale – che rappresenta la maggior parte delle sue rotte -, riservando il trasporto aereo solo per le distanze intercontinentali. Il Gruppo è fermamente impegnato nella sostenibilità, con l’ambizioso obiettivo di raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2040.

Articolo in lingua inglese e spagnolo

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp